Home > Notizie > Estro ed eleganza: come scegliere le cravatte più cool

Estro ed eleganza: come scegliere le cravatte più cool

Chi pensa che la cravatta sia un capo da indossare solo quando si va in ufficio è completamente fuori strada. Negli ultimi tempi, infatti, la cravatta è tornata a farsi largo anche nelle occasioni di tempo libero, diventando un accessorio immancabile per farsi notare anche nelle serate più glamour. 

La moda e le passerelle più cool hanno ridato lustro ad un accessorio che si è riscoperto un capo evergreen, in grado di adattarsi ai codici del fashion style contemporaneo. Alla seta, da sempre sinonimo di pregio ed eleganza, si sta affiancando con crescente successo anche la lana cardata, più economica ma comunque di grandissimo impatto estetico. Tra i tessuti che stanno entrando di diritto nella quotidianità dell’uomo globetrotter, inoltre, meritano una menzione la fibra sintetica e quella naturale: la praticità, la lucentezza di colore e la maggiore facilità nel lavaggio della prima la rendono un capo versatile, da battaglia. La fibra naturale, invece, è studiata per durare a lungo, e rappresenta il ritorno al passato, alle tradizioni.

Sia di seta, lana o fibra, nella scelta di una cravatta è importante valutare il colore e la dimensione rispetto al contesto in cui sarà indossata: il consiglio è quello di optare per una tinta unita o una trama regimental, di misura standard, per le situazioni più formali. Quando le luci della sera iniziano a prendere la scena, invece, le dimensioni si possono ridurre, per lasciare spazio alle cravatte slim, molto amate dai giovani.